domenica 15 aprile 2007

PCFE FILM SCHOOL PRAGUE CZECH REPUBLIC



La scuola di cinema di Praga propone tre tipi di corsi: quello annuale, quello semestrale e dei corsi estivi. Una struttura didattica, quindi, simile all'italiana scuola di cinema Pigrecoemme. I corsi sono aperti ad un numero di allievi tra gli otto ed i dodici. La quota annuale di iscrizione è un po' esosa (13.800 euro!), ma la struttura è riconosciuta dal ministero dell'Istruzione ceco.
Se potete permettervi l'iscrizione e volete trascorrere un anno di studi in una delle più affascinati capitali europee potreste iniziare a prendere in considerazione l'application form :)
Dienticavo: qui potrete vedere alcune opere degli allievi.

mercoledì 4 aprile 2007

Ci sono scuole e scuole

C'è scuola di cinema e scuola di cinema. Ci sono quelle che, attenzione, neanche sanno scrivere due righe originali su cosa insegnano nei propri corsi.
Ad esempio, cliccate sull'immagine qui sotto:


Non male, eh?

E che dire di costui? l'"illustre Luigi Sardiello la cui fama si e’ ormai consolidata nel tempo (???) si fa scoprire mentre copia (notate, all'url linkato le parti evidenziate) l'intero programma di scrittura creativa (creativa?!? ) dal programma di un altro corso di sceneggiatura.
Cosa sia in grado di creare codesto Luigi Sardiello rimarrà il nostro interrogativo esistenziale per stanotte.
Alla prossima, ragazzuoli :P

lunedì 2 aprile 2007

Le scuole di cinema

Sono tante le scuole di cinema in Italia: di recente la Scuola di cinema Pigrecoemme ha organizzato un convegno sulla didattica del cinema.

Sono intervenuti Gabriele Antinolfi, direttore del Centro Sperimentale di cinematografia - Scuola nazionale di Cinema di Roma; Vincenzo Coppola, direttore artistico di Canale 9; Daniele Maggioni, direttore della Scuola di Cinema Televisione e Nuovi Media di Milano; Francesco Napolitano, direttore Mediateca S. Sofia; Giulio Riccio, Assessore alle Politiche giovanili del Comune di Napoli; Lars Per - Ola Olsson, coordinatore rapporti internazionali della Stockolms Film Skola; Moderati Rosario Gallone della Scuola di Cinema Pigrecoemme.

I risultati? Interessanti: il mercato è in evoluzione, sono richieste professionalità di vario tipo e, soprattutto, è possibile formare queste professionalità: i mezzi tecnici ci sono, sono accessibili e la cultura ufficiale, anche quella acceademica, riconosce ora al cinema e lo status di professione e quello di chiave di lettura del mondo.

Ma attenzione: molti sono i tranelli! Molte scuole sono solo dei tritacarne: accettano esose quote di iscrizione da chiunque e non solo non formano, ma illudono i propri allievi.
Scegliete bene dove andare ad investire tempo e denaro, se siete interessati ad intraprendere questa strada.